Capsule Digitale

Leonor Fini

L’ultima artista del Surrealismo storico, dal “Giornale dell’Arte” n. 141, febbraio 1996

Social Share
settimana 5 Gennaio

Joseph Beuys

Scomparso il 23 gennaio 1986 per un attacco cardiaco, certamente una delle figure centrali delle neo-avanguardie degli anni ’60. Dal “Giornale dell’Arte” n. 31 , febbraio 1986

Giorgio Caproni*

Nella raccolta “Il muro della terra”** del 1975  il poeta livornese raggiunge il suo apice di ispirazione e di stile, limitando l’uso di una versificazione più tradizionale e della rima e riducendo nuovamente, come avveniva nelle prime raccolte, la lunghezza media dei versi e dei componimenti, che diventano così molto più diretti

Song to Song 16: Ghost*

Avventure ossessive di un ascoltatore. Venti canzoni perfette, da Eno a Monteverdi, raccontate a cavallo tra musica e altre discipline da Gianluigi Ricuperati

In ricordo di Gianfranco Baruchello

Un omaggio all’opera dell’artista* livornese, recentemente scomparso

Tony Conrad* (Vol. 7/10)

Una lunga intervista, un racconto segreto, il primo incontro, atteso da tempo, con un musicista che ha ispirato generazioni di artisti.

settimana precedente

Salvatore Scarpitta

L’irriducibile italianità dell’ italoamericano Scarpitta in un’intervista di Franco Fanelli: «Giovani, non copiate gli americani: sono cattivi maestri e non hanno nulla da dire». Dal Giornale dell’Arte, n. 245 luglio 2005

Peggy Guggenheim, l’«Art of this Century» Vol. 1/2

Dopo New York a Venezia la mostra dedicata allo straordinario ruolo che la Guggenheim ebbe come gallerista e collezionista. Da il Giornale dell’Arte, n. 48 agosto 1987

Giorgio Caproni*

Perché mai Versicoli del controcaproni? Perché mi fanno il verso, e anche perché si sono scritti da soli, contro la mia volontà, crescendo di giorno in giorno. / I perfidi. / Data di nascita, fra il 1969 e stamattina

Book to book 5: Asterios Polyp, David Mazzucchelli

Riuscite a immaginare un autore sospeso a metà fra Vladimir Nabokov e Rem Koolhaas? E riuscite a concepire che non faccia l’architetto, né lo scrittore? Potete pensare a un autore di fumetti ossessionato con le forme dello spazio e la puntigliosa riflessione sulle strutture del linguaggio, e su come entrambi – spazio fisico e codici – svelano e inseguono la cosiddetta ‘realtà’ fino al punto in cui essa non diventa che una privazione circondata da costruzione?

Song to Song 15: Hello in There*

Avventure ossessive di un ascoltatore. Venti canzoni perfette, da Eno a Monteverdi, raccontate a cavallo tra musica e altre discipline da Gianluigi Ricuperati

Tony Conrad* (Vol. 6/10)

Una lunga intervista, un racconto segreto, il primo incontro, atteso da tempo, con un musicista che ha ispirato generazioni di artisti.