Capsule Digitale

Giorgio Caproni*

Nel 1978 Giorgio Caproni fu invitato a leggere i suoi versi al Centre national d’art e de culture “Pompidou” di Parigi, insieme a Mario Luzi e a Vittorio Sereni. La lettura fu tenuta il 5 di giugno. Durante quel soggiorno parigino Caproni scrisse ventiquattro brevi poesie, che poi definì “appunti”, o “piccole sottopoesie”, con le quali compose la raccolta intitolata Erba francese, che pubblicò, da quanto ebbe a scrivere, “per semplice necessità sentimentale e mnemonica”.

Social Share
settimana 6 Febbraio

Book to book 6: Flighty Matters, Patrizia Cavalli

In un futuro che è già qui – forse – alcuni testi letterari prospereranno sugli abiti e sugli accessori, versi alessandrini incastonati nell’interno di un gioiello, lungo la sgambata di uno stivale, o nelle istruzioni per il lavaggio di un capo particolarmente delicato.

Song to Song 16: Marquee Moon*

Avventure ossessive di un ascoltatore. Venti canzoni perfette, da Eno a Monteverdi, raccontate a cavallo tra musica e altre discipline da Gianluigi Ricuperati

Tony Conrad* (Vol. 8/10)

Una lunga intervista, un racconto segreto, il primo incontro, atteso da tempo, con un musicista che ha ispirato generazioni di artisti.

settimana precedente

Leonor Fini

L’ultima artista del Surrealismo storico, dal “Giornale dell’Arte” n. 141, febbraio 1996

Joseph Beuys

Scomparso il 23 gennaio 1986 per un attacco cardiaco, certamente una delle figure centrali delle neo-avanguardie degli anni ’60. Dal “Giornale dell’Arte” n. 31 , febbraio 1986

Giorgio Caproni*

Nella raccolta “Il muro della terra”** del 1975  il poeta livornese raggiunge il suo apice di ispirazione e di stile, limitando l’uso di una versificazione più tradizionale e della rima e riducendo nuovamente, come avveniva nelle prime raccolte, la lunghezza media dei versi e dei componimenti, che diventano così molto più diretti

Song to Song 16: Ghost*

Avventure ossessive di un ascoltatore. Venti canzoni perfette, da Eno a Monteverdi, raccontate a cavallo tra musica e altre discipline da Gianluigi Ricuperati

In ricordo di Gianfranco Baruchello

Un omaggio all’opera dell’artista* livornese, recentemente scomparso

Tony Conrad* (Vol. 7/10)

Una lunga intervista, un racconto segreto, il primo incontro, atteso da tempo, con un musicista che ha ispirato generazioni di artisti.